top of page
Cerca

"INCLUSIONE IN AZIONE IN CAMPO” COME FXC CONSEGUE LE PARI OPPORTUNITÀ TRA SESSI NELLO SPORT



Ryan P. Smith

Corrispondente

 

Washington D.C. 28 Settembre, 2022


Con la semplice eleganza delle sue regole e i suoi requisiti minimi di equipaggiamento: una palla e uno spazio sufficientemente ampio per passarla in giro, Fireball Extreme Challenge™ (FXC) è uno sport definito quasi interamente dai suoi giocatori. Sin dall'inizio, FXC ha fatto scalpore con il suo approccio all-inclusive alla competizione, invitando concorrenti di ogni estrazione a spingersi, lavorare insieme, ottenere grandi risultati e forgiare ricordi che durano una vita.


Un pilastro fondamentale di questo modello inclusivo è l'impegno di FXC per il gioco obbligatoriamente misto. Ogni squadra deve essere mista e la struttura di questo sport garantisce che nessuna squadra sia in vantaggio o in svantaggio per la identità dei propri atleti. Il 50% dei concorrenti di Fireball e il 60% degli arbitri sono donne, il che lo rende uno degli sport più rappresentativi al mondo.



"Adoro il fatto che lo sport sia obbligatoriamente “misto, afferma Giorgetta Keuter (USA/ITA). “Cercavo uno sport come questo fin dalle superiori”. All'epoca, Keuter era stata allontanata dal programma di football americano maschile: ora, Fireball le offre la possibilità di affinare la sua abilità atletica con un gioco la cui miscela unica di agilità e fisicità significa che le giocatrici sono alla pari con gli uomini.


Per Keuter, FXC fornisce "un senso di appartenenza". Spiega: "Fai parte di una squadra e giochi alla pari con i “tuoi avversari. Questo le dà "la sensazione di essere parte di qualcosa che è più grande dello stesso sport ", una sensazione di vero cameratismo e trionfo condiviso. In questo modo, Fireball Extreme Challenge™ non è solo accogliente, ma anche potenziante.


Di seguito le foto di Giorgetta Keuter


Teresa Berenice Martínez Leyva, atleta della nazionale messicana, ci ha confessato che “Fireball è l'unico sport in cui posso competere allo stesso livello di qualsiasi uomo, a cominciare da mio marito, che è 180 cm.” Teresa ribadisce che "in FXC, non c'è differenza tra le prestazioni dei due sessi, e questo lo rende fantastico!" Alla domanda su cosa ottiene giocando, la risposta di Leyva è stata chiara: "Riconoscimento, soddisfazione, motivazione, superare i miei limiti danno un senso ai miei sforzi e mi rendono felice.


Di seguito le foto di Teresa Berenice Martínez Leyva


“Adoro quanto sia inclusivo!” concorda Sany Nguyen, membra della nazionale statunitense. “FXC non separa né discrimina nessuno. Adoro il modo in cui ha una gamma di giocatori di tutti i diversi background socioeconomici, livelli di abilità, generi, altezze, gradi di conoscenza atletica ed età".


FXC ha recentemente accolto anche il suo primo giocatore apertamente transgender. "Chiunque può giocarlo”, afferma con entusiasmo Leyva. “Ti servono solo una palla e uno spazio libero per iniziare ad allenarti. Una volta che inizi ad affinare le tue capacità motorie con FXC, non puoi fermarti! È così gratificante realizzare il tuo potenziale e superare il tuo avversario".


Quando abbiamo chiesto a Nguyen quali fossero le sue opinioni sulla potenziale portata mondiale di FXC, è stata inequivocabile: “So che le persone di tutto il mondo possono divertirsi con FXC, perché è uno sport per tutti. Tutte le persone di ogni ceto sociale possono prendere questa disciplina e godersela. Lo sport cambia la vita e FXC con la sua inclusione apre le porte davvero a tutti."


Di seguito le foto di Sany Nguyen


FXC rappresenta sia una rivoluzione per l'inclusione negli sport sia un ritorno alle radici di una competizione intensa ma amichevole e del rispetto reciproco alla base di alcuni degli eventi atletici più amati al mondo, come le Olimpiadi. Ci ricorda il potere dello sport di unirci, illuminare le nostre giornate e mostrarci cosa sia possibile quando ci riuniamo per realizzare un sogno collettivo, il tutto offrendo un esercizio fantastico e un feroce spirito competitivo. FXC™ brilla di possibilità: di connessione, di collaborazione, di compassione. È il futuro dello sport e lo sport del futuro.


Ricorda, indipendentemente da chi sei e da dove risiedi nel mondo, FXC può essere lo sport che fa per te! Seguici sui social media e sentiti libero di contattarci per le opportunità locali. Ci piacerebbe aiutarti a metterti in gioco!


Tutorial FXC in inglese di seguito



*****


Ryan Patrick Smith si è laureato in Scienze, Tecnologia e Società alla Stanford University e ora scrive per il team Connect4Climate della Banca Mondiale ed è un collaboratore di lunga data dello Smithsonian Magazine. Nel tempo libero, gli piace scrivere sceneggiature, andare al cinema e creare cruciverba.


Gli articoli passati di Ryan Patrick Smith su FXC:




Comments


bottom of page